Sugar Cane

theRUMday 2018

theRUMday: IL TRIONFO DELLA BOTTE
AZIENDE, GUEST INTERNAZIONALI E PROFESSIONISTI DEL MONDO MIXOLOGY & BEVERAGE: IL BUON BERE È TORNATO ANCORA UNA VOLTA PROTAGONISTA A MILANO CON I DISTILLATI DI CANNA DA ZUCCHERO

Sugarcane Experience a Milano per la quinta volta: lo spazio di Via Watt a Milano è stato il punto di riferimento per un intero settore nelle due giornate di Domenica 28 e Lunedì 29 Ottobre. È qui che il mondo beverage si è riunito ancora una volta in occasione di theRUMday.L’evento dedicato al mondo del rum è ormai un punto di riferimento imprescindibile a livello italiano, portando nel nostro paese grandi brand da tutto il mondo. Dalla produzione alla vendita, dalla conoscenza approfondita delle materie prime all’utilizzo lavorativo nei cocktail bar: un format, quello delle Experience targate Bartender.it, che richiama l’attenzione tanto della bar industry quanto degli appassionati, portando nel capoluogo lombardo un pubblico ben conscio di trovare risposte all’altezza delle aspettative. Ecco perché, ancora una volta, la Sugarcane Experience si riconferma la più grossa manifestazione in Italia per numero di stand esposti e pubblico presente, con persone provenienti da tutta Italia (isole comprese).Nonostante la calamità naturale che ha colpito Milano e tutta l’Italia con l’allerta della protezione civile, infatti, sono state 2016 le persone che hanno trovato un porto sicuro per corroborarsi con 275 distillati, accomodandosi, oltre che agli stand dei 105 brand presenti, in una delle 14 masterclasses tra Seminar Room e Main Stage.Gli ospiti dell’evento si sono alternati con un vasto repertorio di nozioni, conoscenza ed esperienza messe a disposizione del pubblico: il filo conduttore è stato proprio il tema della botte con ospiti quali David Bermudez, Jimmy Bertazzoli, Daniele Biondi con Angelo Canessa, Elis Carriero, Luca Cinalli, Dario Comini, Marco Graziano, Leonardo Leuci, Francesco Mattonetti, Antonio Parlapiano, Marco Pierini, Agostino Perrone con Giorgio Bargiani, oltre alla presenza di Bruno Vanzan dietro al bancone del Rum Bar.Il 2018 ha visto il consolidamento di un evento che ribadisce la centralità e la rilevanza di prodotti ormai immancabili nelle bottigliere degli addetti ai lavori, così come nelle scelte dei consumatori. In aggiunta, non sono mancati nuovi spunti degni di nota, in grado di testimoniare la volontà di un’ulteriore espansione ed ampliamento da parte dell’intero circuito: l’angolo Liquors&Spirits Collectors ha messo in vetrina rare e pregiate bottiglie (con il supporto di Very Old Rum); Coffee Mixology ha portato una ventata di novità, rendendo il caffè un vero protagonista in miscelazione, valorizzando la materia prima grazie all’accompagnamento con i distillati di canna da zucchero; anche Grappa Experience ha detto la sua, con tasting guidati da esperti in materia di distillati quali Fulvio Piccinino e Yuri Gelmini, mettendo a confronto prodotti invecchiati in botte fra grappa e rum, ottimamente accompagnati dal free tasting di dark, white e milk chocolate offerto da Cioccolatitaliani.A seguire la due giorni di evento è arrivata Rum Cocktail Week: la settimana di promozione ed eventi è rivolta a tutti i locali che vogliano promuovere il rum attraverso una maggior attenzione al prodotto, con l’obiettivo di avvicinare il cliente ad una scelta sempre più consapevole; a seconda del prodotto scelto per la realizzazione del proprio drink nei vari cocktail bar aderenti, l’utilizzo di uno specifico brand è diventato una vera e propria indagine, sia da parte del bartender che del cliente.

Appuntamento al 2019 con tutti gli eventi Bartender.it!

You may also like